Il promontorio del Gargano: il promontorio d'Italia

Una montagna dai mille volti, baciata dal sole e abbracciata dal mare.

Pulsante di verde e vigorosa: robusta energica. Tanto da respiro la sua natura con i merletti di rocce e i faraglioni svettanti sulle schiumeggianti acque marine.
Con le spiagge solitàrie e le isole accarezzate dal vento.
Con i valloni assolati e i laghi costieri brulicanti di vita.
Con le doline e i boschi ombrosi.
Scenari che ieri incantarono, in un tramonto di fine Ottocento, il viaggiatore e storico tedesco Ferdinand Gregoròvius, che ebbe a definire gli strapiombi calcarei del Gargano: "Rosse pareti fiammeggianti poste a guardia di un paradiso".
Ambienti che una manciata di anni dopo seppero commuovere Padre Pio, l'umile frate cappuccino Francesco Forgione da Pietrelcina vissuto a San Giovanni Rotondo per quasi cinquant'anni, che considerava l'immensa foresta garganica: "Una cattedrale del creato dove anche gli alberi pregano".


La costa sul promontorio del Gargano

Luoghi da visitare nel Gargano